Analizziamo la figura dell’addetto alle pulizie.

Alla luce di quanto sta avvenendo nel mondo del lavoro a causa della pandemia da coronavirus covid-19, analizziamo oggi una figura professionale fondamentale sia per i privati, ma soprattutto per le aziende; quella dell’addetto alle pulizie.

L’addetto alle pulizie è una figura professionale che si occupa di mantenere l’igiene e la pulizia di ambienti commerciali o domestici. Deve anche tenere conto e rispettare le norme igieniche e di sicurezza vigenti durante lo svolgimento del proprio lavoro: deve, ad esempio, maneggiare sempre con cura i detergenti e le altre sostanze chimiche utilizzate al fine di garantire la propria sicurezza e quella dei suoi clienti, assicurando un livello d’igiene adeguato.

Perché lavorare come addetto alle pulizie?

Il settore delle pulizie, specialmente la figura dell’addetto alle pulizie, rappresenta un ottimo trampolino di lancio per le persone senza una solida formazione professionale ma che cercano un lavoro stabile e dignitoso con possibilità di carriera.

La possibilità di iniziare con un lavoro part-time e la grande flessibilità d’orario rendono il lavoro appetibile anche a chi cerca una seconda occupazione da affiancare ad una carriera già avviata. In fine, l’addetto alle pulizie è una figura sempre molto richiesta sia in ambito privato che aziendale. Questo facilita ancora di più l’ingresso nel settore ed aumenta le possibilità di lavorare nella propria città, minimizzando il viaggio.

Requisiti professionali

Nella maggior parte dei casi non vi sono requisiti professionali specifici (almeno nell’ambito della pulizia generica) per iniziare a lavorare come addetto alle pulizie. Spesso però viene richiesta dell’esperienza nel settore e una grande flessibilità oraria (per gli orari lavorativi di cui abbiamo già parlato).

Per quanto riguarda servizi di pulizie specifici o l’uso di macchinari professionali vi sono corsi appositi per il rilascio di certificazioni ufficiali. Se lavoriamo all’interno di un’azienda alcuni di questi corsi potrebbero essere offerti dal nostro datore di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici + tredici =